Lampadina

13.00

Parliamo di Industrial Design in modi diversi: raccontando o disegnando un’idea, attraverso un saggio critico, mettendo in scena uno spettacolo, con le immagini, con gli audio- video. O, perché no, con un nuovo linguaggio: come in questo flip-book. Mi hanno chiesto più volte di scrivere un libro sulle storie legate ai progetti di mio padre, Achille, includendo aneddoti ed episodi legati alla mia sfera familiare. In questo primo progetto ho voluto restituire, in due secondi, proprio una storia di Industrial Design. Rispettando l’ironia di un papà straordinario, ho voluto portare alla luce alcuni dettagli meno noti della sua, della mia, della nostra vita privata, traducendo in forma grafica quello che faccio normalmente quando racconto i suoi progetti.” – Giovanna Castiglioni
Protagonista di questo flip-book è 
Lampadina, progettata nel 1971 da Achille Castiglioni: una lampada da tavolo e da parete con un rocchetto per avvolgere il filo, una lampadina smerigliata per non abbagliare, un buco nascosto con una doppia funzione e, soprattutto, una semplicità d’uso che sorprende tutti.

Esaurito

Categoria:

Descrizione

Giovanna Castiglioni è nata a Milano, dove vive, nel 1972. Ha messo in un cassetto la laurea in Geologia per gestire la stratificazione dei progetti presenti nello studio del padre Achille, oggi diventato Museo e Fondazione aperta al pubblico. Coordina le attività di archiviazione del patrimonio culturale della Fondazione e divulga il “metodo Castiglioni” rivolgendosi a un pubblico eterogeneo per età, cultura e interessi, proveniente da ogni parte del mondo. È di supporto per le mostre su Castiglioni e curatrice, insieme a Chiara Alessi e Domitilla Dardi, del progetto “100×100 Achille” che presenta una raccolta di più di 100 oggetti anonimi regalati per il centenario della nascita del padre da più di 100 designer di livello internazionale. Tiene conferenze, lezioni e workshop in giro per il mondo puntando sull’interazione dinamica con il pubblico, al quale chiede sempre di fare ginnastica mentale. E… non sa ancora cosa farà da grande!

 Sara Vivan è nata a Milano, dove vive, nel 1971. Dopo il diploma in Fashion Design allo I.E.D. di Milano ha lavorato per Aspesi (per la linea Comme des Garçonnes), per Blumarine (per la linea Anna Molinari) e per Alberto Biani. Ha poi frequentato l’Accademia di Nudo di Brera e si è dedicata all’illustrazione. Ha pubblicato per Valentina Edizioni, Einaudi Ragazzi, San Paolo Edizioni. Selezionata al Nami Concours Island nel 2019. Per Contrastobooks pubblica a giugno 2019 Gerda Taro, la sua prima graphic novel. Pratica con passione la calligrafia giapponese e il Tai Chi Chuan.

  • Castiglioni in 2 sec. Flip-book
  • Dimensioni: 14.8 x 10.5 cm
  • Lingue: italiano e inglese
  • Rilegatura: brossura
  • Pagine: 136
  • 1a edizione: 12/2019
  • Edizione corrente: 12/2019

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Lampadina”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *